Per 10 minuti * Parte Seconda – Life

Life.jpg

Vi avevo lasciato tra una valanga ed un onda, magari con il magone o con un peso sul petto, ma eccomi con la conclusione del post scritto poche ore fa.
(Se non lo avete letto potete recuperarlo cliccando QUI)

Ora che avete recuperato l’esercizio di empatia posso darvi una spiegazione riguardo il titolo dei due post e tranquillizzarvi.
Avete letto il romanzo di Chiara Gamberale “Per 10 minuti“?
Io ho ascoltato l’audio libro un mesetto fa, mentre facevo su e giù per le corsie degli ospedali e vi dirò, mi è piaciuto molto.

Per 10 minuti
La protagonista, dopo il divorzio, entra in una crisi esistenziale da cui fa fatica ad uscirne, così la sua terapeuta le da un esercizio da fare: ogni giorno, per dieci minuti, dovrà fare una cosa nuova, una cosa che non ha mai fatto in vita sua, tutto questo per un mese.
Così facendo si innescherà un meccanismo di scelte che la porteranno a fare esperienze fuori dalla sua confort zone.

Bene, quello che voglio fare su me stessa è la stessa cosa, per un anno intero, o almeno fino a quando mi sentirò di doverlo fare.
Una cosa nuova al giorno che sia un’esperienza, un corso, un’uscita, per minimo dieci minuti.

 

 

Perché? Perché me lo devo, perché ne ho bisogno, perché so che mi farà bene uscire dalla mia zona di confort e perché credo sia divertente mettersi in gioco, perché alla fine non ho nulla da perdere.

Come ho scritto nel primo articolo, volevo iniziare questa “sfida personale” a gennaio, per iniziare l’anno con nuovi propositi e nuove energie, ma ho sentito il bisogno di farlo oggi e quindi cercare di far svoltare, nel mio piccolo, un anno veramente tremendo.
Non prendo accordi, non prometto nulla, ma la voglia di prendere strade non battute e di fare nuove esperienze mi ribolle sotto gli strati di neve ed acqua che ho dovuto portare fino ad oggi. Ve ne sto parlando qui perché ho intenzione di scrivere un articolo al mese a riguardo, cercando di elencare tutte le cose nuove che ho fatto e sopratutto cosa hanno portato.

 

Quindi si inizia e vada come vada.
Grazie per avermi letto e supportata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...